Font Size Effect

Amazfit Bip: un mese con il firmware IlGruppoTester



Circa un mese fa ho avuto il piacere di testare l'Amazfit Bip. Si tratta di uno smartwatch davvero interessante, dotato di caratteristiche tecniche che lo rendono un vero e proprio best buy per chi cerca un prodotto del genere, economico e per tracciare comodamente i dati della propria attività fisica, come frequenza cardiaca, calorie bruciate, distanza percorsa e passi effettuati.

Prima di iniziare il secondo test ho deciso di installare il firmware sviluppato da IlGruppoTester che offre un'interfaccia utente completamente tradotta in italiano ma veloce allo stesso livello di quella stock. L'installazione avviene in maniera molto semplice poiché basta sostituire l'applicazione Mi Fit originale con quella modificata dal team. In ogni caso, su Internet trovate la guida.


L'applicazione, chiamata nello specifico Mi Fit Mod, rispetto alla versione classica permette in più di scoprire la velocità nell'addormentarsi, il tempo di sospensione e le volte che si è rigirati nel letto. In questo ultimo mese ho portato tutti i giorni al polso l'Amazfit Bip. Il vetro Corning Gorilla Glass 3 è risultato molto resistente, anche se ci sono un paio di micro graffi.

La scocca in plastica si è mantenuta in ottimo stato. La stessa cosa, però, non posso dirla del cinturino in silicone che si è consumato parecchio (vedi foto), anche se l'ho utilizzato molte volte durante l'attività fisica dove ho sudato parecchio. Posso tranquillamente dire che il cinturino della Mi Band 2 offre una resistenza maggiore considerando che la mia ce l'ho da diversi anni e l'ho utilizzata tantissime volte durante le varie sessioni di allenamento.


In ogni caso, è possibile acquistare su Amazon dei cinturini di ricambio di varie colorazioni (come questi che ho comperato di cui vi porterò la mia esperienza di utilizzo nei prossimi giorni). In conclusione, non posso che ritenermi soddisfatto di questo fantastico Amazfit Bit. Ora proverò la ROM sviluppata dal team GizChina per vedere un po' le differenze.

Vi lascio con nuovi test condotti su attività fisica e monitoraggio del sonno condotti con il nuovo firmware e confrontandoli sempre con la solita Xiaomi Mi Band 2.


Attività fisica (Amazfit Bip vs Xiaomi Mi Band 2)

1° Test:




 
2° Test:




3° Test:



Samsung Galaxy Note 8 (app S Health) vs Amazfit Bip

Monitoraggio sonno (Amazfit Bip vs Xiaomi Mi Band 2)

1° Test:



 

2° Test:




 3° Test:



 
Amazfit Bip: un mese con il firmware IlGruppoTester Amazfit Bip: un mese con il firmware IlGruppoTester Reviewed by Alessio Salome on 18:56 Rating: 5

2 commenti

  1. Dopo il cambio firmware hai notato miglioramenti del GPS?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, scusami per il ritardo nella riposta ma solo adesso ho visto il commento. Comunque sempre uguale.

      Elimina